Migliori navigatori satellitari del 2020

Se vuoi conoscere i migliori navigatori delle migliori marche (marca per marca), abbiamo fatto un elenco più sotto, scrolla la pagina

Il navigatore satellitare è uno strumento elettronico digitale in grado di ricevere il segnale radio Gps e di elaborare questo dato in funzione di un proprio database. Questo archivio contiene una fitta ed elaborata rete di informazioni stradali ed è ideato per offrire a chi lo utilizza un’efficace assistenza stradale e l’indicazione della rotta da seguire. In questo modo il conducente di un’auto, o di qualsiasi altro mezzo di trasporto, può tenere sempre sotto controllo il suo percorso, con lo scopo di raggiungere nel minor tempo possibile il luogo di destinazione, che viene preimpostato dall’utente.

Ogni itinerario viene tracciato partendo dalla posizione di partenza in cui si trova l’utilizzatore e si snoda fino a raggiungere la meta prescelta. Il percorso da seguire viene così visualizzato mediante un display LCD, che consente di seguire il percorso. Generalmente le funzionalità touch consentono anche di interagire, mediante un’interfaccia grafica, e le indicazioni vengono diffuse anche in modalità audio attraverso altoparlanti. Questa funzione è molto importante, soprattutto quando si percorrono grandi strade di città, nelle quali è difficile, e a volte pericoloso, concentrarsi sullo schermo con la vista.

Questi sistemi si basano su un sistema detto di triangolazione, ovvero in grado di stabilire la posizione di un oggetto in base alla sua distanza da almeno altri tre diversi punti. Per far sì che questo avvenga il navigatore comunica in modo eccezionale con i satelliti. Si tratta quindi di un sistema molto affidabile ed innovativo che ormai da diversi anni ha letteralmente rivoluzionato il modo di viaggiare. Le classiche e storiche cartine di carta sono state così ripiegate e sostituite da questi strumenti che, forse non aiutano i giovani ad imparare la geografia, ma sono sicuramente più comodi e meno ingombranti. Oggi viaggiare senza questi adeguati strumenti è diventato infatti letteralmente impensabile.

Perché utilizzare un navigatore satellitare specifico?

La scelta di un buon navigatore satellitare è importantissima per ottenere una buona resa, con una spesa non eccessiva. Per prima cosa occorre precisare che non esiste un navigatore migliore in assoluto ma uno più adatto alle proprie esigenze. Vediamo allora come comportarci e orientarci nella scelta di questo importante strumento. Come tutti saprete esistono dei navigatori gratuiti, utilizzabili mediante smartphone che sono equipaggiati con moduli Gps dai produttori e trovano poi il loro database stradale in apposite App. Le più famose sono Google Maps e Waze, che permettono di disporre di un navigatore satellitare sempre costantemente aggiornato.

Queste tipologie di navigatore oltre ad essere accessibili ormai a tutti, hanno avuto il grande merito di far scendere i prezzi dei navigatori “standard”, andando così a migliorarne il rapporto qualità prezzo. La concorrenza dunque, anche in questo ambito, fa bene. Utilizzare questi strumenti gratuiti può essere utile ma non sempre offre però la scelta e la resa migliore. Lo smartphone è infatti ideato per svolgere, anche contemporaneamente, molte funzioni. Uno strumento, come il navigatore satellitare, creato appositamente per guidarci nei nostri percorsi avrà sicuramente una maggiore efficacia e precisione.

Scegliere un prodotto apposito, perché svolga questa funzione, consente di avere a portata di volante, una serie di funzioni ottimali, tarate sulle esigenze del guidatore. Per non parlare poi del fatto non trascurabile, che questo consente di non scaricare continuamente il proprio telefono, andando poi con il tempo ad usurare la batteria visto che queste funzioni richiedono un notevole dispendio energetico e tendono a pesare molto sulle cariche dei dispositivi elettronici. Una volta stabilito però che forse è meglio acquistare un prodotto specifico, la scelta è molto ampia. Vediamo allora come orientarsi in questo fitto mercato e quali sono le caratteristiche da valutare.

Come scegliere un buon navigatore satellitare?

Per scegliere un buon navigatore devono essere valutati con attenzione alcuni parametri molto importanti. Questo è fondamentale per capire se il navigatore che stai considerando è adatto alle tue esigenze, ecco alcuni aspetti su cui basare la propria scelta.

  • La grandezza del display: gli schermi ormai sono tutti di tipo touch, quindi è necessario trovare un compromesso tra lo spazio occupato e l’utilizzabilità. Questo è necessario perché il navigatore non deve essere troppo ingombrante, rappresentando un ostacolo alla visuale durante la guida, ma deve anche essere al tempo stesso utilizzabile facilmente senza timore di non riuscire a selezionare i tasti desiderati a causa di uno schermo troppo piccolo. Per questa ragione i display che si collocano tra un minimo di 4 e un massimo di 5 pollici sono considerati ideali e comodi da consultare. Per chi ha particolari esigenze di vista, esistono navigatori da 7 pollici ma non sono indicati per tutti, in quanto incidono negativamente sullo spazio occupato sul cruscotto.
  • Presenza delle Mappe: la dotazione di mappe è ovviamente fondamentale in un navigatore. La maggior parte dei navigatori include nel pacchetto le mappe dei principali Paesi europei (23 in tutto). Questa può essere la scelta migliore per un cliente tipo che utilizza questo strumento nella vita di tutti i giorni e non è solito recarsi abitualmente in Paesi considerati “meno comuni”. Diversamente, per chi ha necessità di viaggiare anche in altre zone del pianeta, esistono navigatori che contengono le mappe di tutta Europa o persino di tutto il mondo. Non è più consigliabile acquistare navigatori che offrono solo le mappe dell’Italia come avveniva in passato. Questi prodotti sono ormai andati ad “esaurimento” scorte sul mercato, non essendo più attuali.
  • Aggiornamento delle mappe: questa è una funzione importantissima per evitare spiacevoli sorprese a causa delle modifiche frequenti alla viabilità. Molti produttori offrono l’aggiornamento gratuito, mentre altri richiedono un canone annuo. Questo rappresenta un aspetto da valutare attentamente in fase di scelta, per evitare un costo fisso annuale, solo magari per risparmiare pochi euro rispetto ad un prodotto che verrà aggiornato frequentemente in modo gratuito.
  • Valutare la presenza di un supporto bluetooth: un navigatore può avere diverse funzioni che consentono di ricevere informazioni in tempo reale sul traffico e sugli incidenti. Per far sì che questo avvenga questi strumenti devono collegarsi ad internet mediante una sim card, oppure cosa più semplice ed economica attraverso un collegamento bluetooth con il telefono. Questa funzione permette anche di utilizzare il navigatore come telefono, chiamando o rispondendo alle telefonate attraverso il navigatore.
  • Presenza di slot per schede Sd: quest’ultime permettono di espandere la memoria del navigatore, sfruttando eventuali funzionalità aggiuntive. Con la memoria extra è possibile aggiungere musica o addirittura video. Si tratta però di una funzione non particolarmente importante in termini di “navigazione” on the road.
  • Batteria: molto importante è invece l’autonomia della batteria del navigatore. In base a quest’ultima sarà o meno possibile lasciare il navigatore scollegato dall’alimentazione elettrica per un numero variabile di ore.

Queste sono le principali specifiche tecniche da ricercare in un navigatore satellitare. La comparazione di tutti questi fattori, valutati alla luce delle personali necessità permetterà di selezionare un ottimo prodotto.

Migliori navigatori marca per marca

Tom Tom

Akozon

EINCAR

Garmin

Hizpo

Kenwood

Pioneer

PNI

RoverOne

PNI

UGAR

Xgody

Volkswagen

Funzioni e servizi di un navigatore satellitare

Oltre alle caratteristiche tecniche occorre prestare attenzione ad esempio alle funzioni del software presenti sul dispositivo. Alcune funzionalità avanzate risultano molto utili, come ad esempio il “comando vocale“. Questo strumento è utilissimo per cambiare le impostazioni o la destinazione senza doversi fermare appositamente durante la guida. Oltre a ciò esiste anche il cosiddetto Text to speech che permette al navigatore di pronunciare fluentemente indicazioni da seguire o consigli relativi a percorsi e limiti di velocità.

Ugualmente utili sono la rilevazione di Autovelox, la visualizzazione 3D delle mappe, il TMC che consente di avere informazioni in tempo reale sul traffico e la Reality View che offre un quadro costantemente aggiornato su rallentamenti e code lungo il tragitto. Oltre a questo possono essere segnalati i punti d’interesse, come parcheggi, stazioni, aeroporti e ristoranti. Tutte queste funzioni, unite alle caratteristiche tecniche consentono di scegliere il navigatore giusto per le proprie esigenze. Valutabile ma forse non basilare anche la qualità dello schermo, solitamente espressa in pixel.

Ovviamente anche il prezzo del prodotto rappresenta una componente molto importante. Un navigatore troppo economico difficilmente potrà offrire ottime specifiche tecniche, mentre al contrario un navigatore costoso generalmente possiede più funzionalità. Esiste però la possibilità di trovare un compromesso tra queste due funzioni, individuando i prodotti giusti in termini di rapporto qualità prezzo.

Quale navigatore satellitare scegliere?

Adesso che dovreste avere le idee un po’ più chiare su quali caratteristiche ricercare in un navigatore satellitare, è giunto il momento di valutare i differenti modelli. Sicuramente ce ne sono vari che possono fare al caso tuo.

Tra i navigatori di fascia economica troviamo già dei prodotti interessanti per qualità prezzo, come ad esempio quelli della Xgody. Questo produttore realizza navigatori a buon mercato, che funzionino bene e senza troppe funzioni che ne rendano più complicato l’utilizzo. Solitamente hanno una buona memoria e supportano le microSD nel caso si intenda estendere la memoria interna. Le batterie non sono solitamente molto performanti ma tutto sommato per il prezzo che costano,la loro qualità è buona.

Tra i prodotti di fascia economica troviamo anche i prodotti ElecMax che spesso contengono molte mappe accurate. Essendo un prodotto economico la memoria solitamente è ridotta ma espandibile con microSD. Le batterie in questo caso risultano leggermente migliori. Da valutare anche i prodotti Mksutary, Fluoreon e DBPower che offrono molte funzioni ad un prezzo accessibile. Anche in questo caso parliamo di due ottimi prodotti per qualità prezzo, da valutare per un uso occasionale e non professionale.

Se invece vi serve un navigatore per uso professionale o un prodotto che assicuri performance molto alte è meglio guardare nella fascia di prodotti dal costo un po’ più alto.

Prodotti interessanti di fascia media

Tra i navigatori di fascia media, ovvero quelli che solitamente hanno un prezzo contenuto tra i 100 e i 200 euro, troviamo moltissimi prodotti efficaci e molto interessanti. Tra questi spiccano su tutti gli altri i blasonati Garmin e TomTom che guidano questo speciale settore. Affidarsi a questi due produttori rappresenta una scelta sicura che offre ogni possibile garanzia, grazie alla loro consolidata, e aggiungeremmo meritata, posizione sul mercato. La scelta può ricadere sui competitor, e come stiamo vedendo ce ne sono alcuni molto interessanti, quando si cerca a parità di prezzo un navigatore con più funzionalità e specifiche tecniche.

Garmin e TomTom presentano moltissimi prodotti validissimi in questa fascia intermedia. I migliori tra questi offrono una buona risoluzione, connettività Bluetooth e Wi-Fi per l’aggiornamento delle mappe a vita. Ribadiamo che questo è un servizio da non trascurare, rispetto a chi poi prevede un canone annuo per l’aggiornamento. Anche in questa fascia mediana esistono prodotti ideali per i camion. Tuttavia per un uso professionale sarebbe comunque maggiormente indicato attingere dalla fascia alta dei prodotti. Alcuni prodotti di questa fascia, come il TomTom Start 62, offrono un pacchetto prova della funzione Tutor e autovelox. Questo è utile per saggiarne la qualità e l’utilità prima di eventualmente acquistarla.

Interessante anche la gamma Mio Spirit che offre anch’essa in questa fascia già un prodotto Truck. Quest’ultimo al prezzo economico abbina mappe di 44 Paesi aggiornabili a vita e la modalità camion. E’ presente il bluetooth per l’abbinamento di un telefono smartphone. Arricchiscono poi il pacchetto la visualizzazione tridimensionale degli svincoli, l’assistenza al parcheggio o di corsia e la funzione Trova la mia auto. La Mio offre infine anche il servizio Autovelox che può essere aggiornato a vita. Questa è quindi un’ottima scelta per chi ricerca molte funzionalità ad un prezzo contenuto.

Per chi vorrebbe nel navigatore un’estensione del proprio smartphone, ottenendo così una facile gestione delle chiamate anche durante la guida, vi sono ottimi prodotti appositi. Tra questi troviamo sicuramente il TomTom Via e il TomTom Go Essetial.

Navigatori professionali dall’affidabilità certa

Vi sono poi i navigatori di fascia alta, quelli che offrono una resa certa e sono particolarmente adatti per un utilizzo professionale o continuo nel tempo. Ovviamente anche in questo caso Garmin e TomTom offrono molti prodotti che rappresentano il top di gamma.

Tra questi ad esempio troviamo la serie Garmin Drive Smart che presenta la tecnologia Digital Traffic per ricevere informazioni continue sul traffico. Questo avviene associando il dispositivo ad uno smartphone connesso a internet. La loro grande facilità d’utilizzo fa sì che gli aggiornamenti delle mappe possano essere scaricati anche via Wi-Fi. Offrono inoltre una funzione di navigazione vocale, attivabile semplicemente esclamando le parole “Ok, Garmin” durante la guida. Infine questa gamma presenta anche una fotocamera.

Eccezionali anche i modelli TomTom Go e TomTom Go Premium, i quali offrono mappe e Autovelox sempre aggiornabili gratuitamente. Queste piattaforme utilizzano poi MyDrive, un sistema per la pianificazione dei tragitti al computer, e la funzione Traffic per ricevere sempre informazioni in diretta sul traffico presente sul tragitto. Presenti poi tutte le altre funzioni anche in questo caso, come comando vocale bluetooth e wi-fi. Il TomTom Rider è invece il top di gamma per chi si muove a bordo di un mezzo a due ruote, come moto o bicicletta.

Questa fascia è ottimale per chi cerca un navigatore da camper o da camion, in quanto offre funzioni appositamente studiate e un altissimo rendimento. Per queste tipologie di viaggiatori è ideale la seria Garmin Camper, in grado di offrire il calcolo del percorso ottimale in base al peso e alle dimensioni del veicolo.

Criteri di scelta del navigatore

Il criterio di scelta varia quindi, e molto, in funzione della tipologia di cliente a cui si appartiene. Il cosiddetto “utilizzatore della domenica” riuscirà a muoversi agilmente e con soddisfazione anche con un prodotto di fascia bassa ma con una buona qualità prezzo. Ricorrere ad una marca top offrire l’affidabilità di utilizzare poche funzioni ma in modo semplice. Se invece si vuole “osare” ricercando un prodotto più completo è possibile farlo con i competitor, consapevoli però che in questo caso la qualità si abbassa leggermente.

La fascia intermedia è ideale per chi viaggia già di più, diciamo spesso, utilizzando funzioni importanti come i collegamenti bluetooth e wi-fi. Anche in questo caso la scelta tra prodotti blasonati o marchi concorrenziali può essere fatta in base alle funzioni e alle caratteristiche che stiamo ricercando nel nostro navigatore. Questa fascia contiene ottimi navigatori anche per chi viaggia in moto e i primi modelli per chi cerca prodotti che segnalino autovelox. Queste funzioni non sono mai però da intendersi come una licenza per non rispettare i limiti di velocità.

Infine la fascia dei prodotti professionali è ideale per chi viaggia costantemente, per hobby o per lavoro. Chi si sposta in camper per lunghi tragitti farebbe bene ad attingere da questa categoria, al fine di evitare inconvenienti. In questo caso la spesa sarà un po’ più alta ma il rendimento di questi prodotti è davvero degno di nota. Sarebbe meglio attingere in questa fascia anche per navigatori per bici da trekking, che prevedono la necessità di resistere ad urti, intemperie e di avere una batteria duratura. In conclusione sono quindi molti i modelli che possono essere valutati, alla ricerca del navigatore perfetto per le proprie esigenze personali o familiari.

Migliori navigatori satellitari del 2020

Davide Bagnoli

Davide Bagnoli è un giornalista iscritto all'albo dell'Emilia Romagna. Nella sua carriera si è occupato di tematiche tra loro molto diverse ma ha sempre cercato di farlo con passione e con il sorriso sulle labbra. Quando possibile cerca di trasmettere il suo sorriso anche ai lettori, ama scrivere e questo lo ha portato a pubblicare due libri. Ha alle spalle vari anni di esperienza come articolista e redattore di guide.

Back to top
Apri Menu
navigatoremigliore.it